via Carlo Battaglia 9, Riposto
+39 3486729872
info@SicilySeaShell.com
Book Now
Come arrivare in Sicilia
Home > News > Come arrivare in Sicilia
come arrivare in Sicilia
Come arrivare in Sicilia

Come arrivare in Sicilia

Se avete deciso di visitare la nostra isola e state raccogliendo informazioni su come raggiungerla, vi trovate nel posto giusto! In questo articolo vi spiegherò infatti come arrivare in Sicilia, elencando e descrivendo tutte le possibili alternative. Preciso subito che nella maggior parte dei casi i miei ospiti arrivano in Sicilia in aereo e, una volta atterrati a Catania, noleggiano un’auto. In effetti questa è probabilmente la soluzione migliore, poiché evita le lunghe ore di viaggio attraverso l’Italia e garantisce allo stesso tempo tutta la flessibilità necessaria per visitare la Sicilia. Ad ogni modo, in questo articolo farò una panoramica su come raggiungere la Sicilia con tutti i possibili mezzi di trasporto.

Visitare l'Etna in Sicilia

L’Etna vista dal mare di Catania.

Come arrivare in Sicilia in aereo

Raggiungere la Sicilia in aereo è molto semplice: diversi aeroporti internazionali collegano rapidamente l’isola a tutte le principali città italiane ed europee.

Aeroporto di Catania-Fontanarossa

Coi suoi oltre 9 milioni di passeggeri annui in transito, l’aeroporto più importante della Sicilia (nonché fra i più rilevanti d’Italia) è quello di Catania-Fontanarossa, che dista appena 30Km dalla casa vacanze Sea Shell. Una moltitudine di compagnie aeree collega Catania con tutti i principali aeroporti italiani e la maggior parte delle capitali europee. Le tratte più trafficate, come ad esempio quelle verso Roma, Milano e Venezia (ma anche Londra e Parigi) sono gestite da più compagnie e sono quindi previsti numerosi voli al giorno. La presenza di compagnie low-cost garantisce inoltre ottime possibilità di raggiungere la Sicilia a prezzi estremamente vantaggiosi. Per conoscere tutte le tratte attualmente operative vi consiglio di consultare la relativa pagina di Wikipedia.

Aereo in arrivo a Catania

Catania e l’Etna viste dall’aereo

Dall’aeroporto Fontanarossa potete raggiungere il centro di Catania e la Stazione Centrale grazie alla navetta Alibus, che transita ogni 25 minuti dalle 4:40 alle ore 24:00 ed ha un costo di 4€. In alternativa potete servirvi di un taxi o noleggiare un’automobile. Inoltre, presso l’aeroporto di Catania fanno tappa molti autobus interurbani diretti a numerose località della Sicilia Orientale.

Aeroporto di Palermo

Seppure più piccolo dello scalo catanese, l’aeroporto di Palermo è uno dei più trafficati del Mezzogiorno ed è anch’esso collegato con molte città italiane ed europee.

Aeroporto di Palermo

Dall’aeroporto di Palermo potrete raggiungere il centro città grazie al servizio ferroviario “Trinacria Express“. Nel tragitto fra Palermo-Aeroporto e la Stazione Centrale, i treni impiegano circa tre quarti d’ora. Tuttavia, questa tratta è al momento chiusa per lavori di manutenzione al passante ferroviario.

È possibile raggiungere il centro di Palermo dall’aeroporto grazie agli autobus della compagnia Prestia e Comandè. È prevista una partenza ogni mezz’ora dalle 4:00 del mattino alle 22:30 ed il tempo di percorrenza è di circa 50 minuti. Il prezzo di una corsa singola è di €6,30 e sono previsti sconti per bambini o per biglietti di andata e ritorno.

Aeroporto di Trapani

L’aeroporto di Trapani può costituire un buon punto di partenza per raggiungere la Sicilia Occidentale, in alternativa allo scalo di Palermo. Da quando la compagnia Ryanair ha lasciato la base di Trapani, purtroppo, il numero di rotte è calato notevolmente. Sono comunque operativi collegamenti nazionali con Milano, Roma e Torino ed alcuni voli per la Germania. A questi si aggiungono linee stagionali e voli charter. Dall’aeroporto di Trapani è possibile raggiungere il centro città e diverse località dei dintorni tramite autobus di linea.

Aeroporto di Comiso

Il piccolo aeroporto di Comiso è situato nell’omonimo comune, non distante da Ragusa. Anche se il numero di voli è decisamente inferiore rispetto a quelli in transito da Catania, l’aeroporto di Comiso può risultare strategico se avete intenzione di visitare la Sicilia Meridionale: controllate se è previsto un collegamento con la vostra città!

Come arrivare in Sicilia in auto

Raggiungere la Sicilia in auto può rappresentare la soluzione migliore se partite dalle regioni meridionali o centrali dell’Italia, ed è comunque una via percorribile anche se abitate nel Settentrione. In attesa del Ponte sullo Stretto, per sbarcare sull’isola dovrete necessariamente servirvi dei traghetti che collegano Messina con Villa San Giovanni, gestiti dalla società Caronte & Tourist.

traghetto per sicilia

Traghetto della Caronte &Tourist

Sono previste corse sia di giorno che di notte con una partenza ogni 40 minuti nelle ore diurne ed ogni 60-70 minuti nelle ore notturne. La traversata dura soltanto 20 minuti e sui traghetti troverete bar, self-service, servizi igenici e saloni.

Potete acquistare on-line il biglietto, così da ottenere uno sconto del 5% sul prezzo. Tuttavia, l’acquisto su internet non comporta alcuna priorità di imbarco. Inoltre, dovrete comunque presentarvi alla biglietteria per eseguire il check-in.  Se invece preferite acquistare il biglietto il giorno stesso della partenza, potete farlo presso l’area di Servizio “Agip” di Rosarno (lungo l’autostrada Salerno-Reggio Calabria) oppure nella biglietteria posta appena oltre il raccordo di Villa San Giovanni.

Sconsiglio invece di acquistare il titolo di viaggio nella biglietteria dell’area portuale, poiché viene applicata una maggiorazione di 3€ sul prezzo!

Come arrivare in Sicilia in treno

Negli ultimi anni i collegamenti fra la Sicilia ed il resto d’Italia via treno sono andati via via diminuendo. Attualmente, sono previsti soltanto 4 intercity al giorno provenienti da Roma (2 diurni e 2 notturni) ed 1 proveniente da Milano. Questi treni, una volta approdati a Messina, vengono divisi: alcuni vagoni proseguono per Palermo ed altri in direzione di Siracusa. Tutti gli intercity provenienti o diretti a Roma e Milano fermano nella stazione di Giarre-Riposto.

come arrivare in sicilia in treno

Un moderno Intercity Notte in sosta alla stazione di Catania Centrale

I treni impiegano, più o meno, 8-9 ore (ritardo escluso) da Roma a Messina Centrale, prima stazione della Sicilia. Per esperienza personale (mi sposto spesso in treno), devo ammettere che questo tempo trascorre piuttosto velocemente sugli intercity notturni, a patto che non abbiate difficoltà a dormire in cuccetta. Sui treni diurni, invece, il viaggio può risultare stancante, soprattutto in seconda classe. La parte più “pesante” è sicuramente l’attraversamento dello Stretto di Messina. In questa fase il treno deve essere infatti smontato, caricato sul traghetto, ed infine rimontato una volta giunto a destinazione.

Una soluzione alternativa per raggiungere la Sicilia in treno, visto l’esiguo numero di collegamenti diretti, è quello di scendere dal treno nella stazione calabrese di Villa San Giovanni. In questa stazione fermano un maggior numero di Intercity provenienti dal Nord ed anche alcune Frecce. Da Villa San Giovanni potrete poi prendere l’aliscafo per Messina (che impiega solo 20 minuti) e proseguire infine con un treno regionale. Da alcuni anni seguo sempre, quando possibile, questo itinerario, così da “spezzare” il viaggio e trascorrere meno tempo a bordo dello stesso treno.

Come arrivare in Sicilia in nave

Oltre alle navi che collegano Messina a Villa San Giovanni, delle quali ho parlato prima, è possibile raggiungere la Sicilia in traghetto partendo da diverse località costiere italiane. Questa soluzione ha il vantaggio di consentirvi di portare con voi la vostra auto, ma è anche quella che richiede più tempo.

come arrivare in sicilia in nave

Il porto di Palermo

Traghetti per la Sicilia Orientale

Attualmente, l’unico traghetto per Catania è quello proveniente da Napoli. Questa tratta è gestita dalla compagnia TTTlines, che opera quotidianamente un collegamento notturno fra le due città. Ho personalmente utilizzato questo servizio di ritorno da Napoli: la nave era abbastanza confortevole e gli orari sono stati rispettati.

La società Caronte & Tourist, la stessa che gestisce i traghetti che transitano sullo Stretto, effettua 6 collegamenti settimanali fra Salerno e Messina. Per la stagione in corso, i traghetti lasciano Salerno nel primo pomeriggio e giungono in Sicilia a tarda notte.

Traghetti per Palermo

Palermo è ben collegata a diversi porti italiani del Tirreno. Grandi Navi Veloci collega il capoluogo Siciliano a Genova con 6 traversate settimanali della durata di circa 21 ore. La stessa compagnia opera un numero variabile di collegamenti (a seconda della stagione) fra Civitavecchia ed il porto di Termini Imerese, vicino Palermo. Infine, Grandi Navi Veloci opera un collegamento al giorno fra Napoli e Palermo.

Sulla tratta Napoli-Palermo è anche attiva anche la compagnia Tirrenia, che effettua una traversata al giorno. Inoltre, Tirrenia opera un collegamento settimanale fra Cagliari e Palermo.

Grimaldi Lines effettua 3-4 collegamenti notturni settimanali da Livorno a Palermo e 3 collegamenti settimanali fra Salerno e Palermo. Il tempo di percorrenza si aggira intorno alle 17 ore partendo da Livorno ed alle 10 ore partendo da Salerno.

Molto bene. Spero di avervi chiarito le  idee su come arrivare in Sicilia. Adesso non vi resta che dare un’occhiata ai luoghi da non perdere nella nostra isola!

8 Responses in Come arrivare in Sicilia
sabrina barbante says:

Io sono sempre andata in aereo, prendendolo sempre come sola soluzione plausibile. Ma spesso è solo una questione di immaginario, quindi grazie per i tuoi preziiosi suggerimenti

07/03/2018 at 19:39
 
Maurizio says:

Ciao Sabrina. Indubbiamente l’aereo è la soluzione più comoda, ma certo non l’unica! Io per esempio, quando possibile, preferisco spostarmi in treno. Non mi piace l’idea di ritrovarmi catapultato in una o due ore dall’altra parte d’Italia. Un saluto 🙂

07/03/2018 at 21:48
Giulia M. says:

Io penso che propenderei per l’aereo (non dico “propenderò” solo per scaramanzia XD vorrei seriamente visitare la Sicilia in tempi umani!), ma è sicuramnete utile essere consapevoli di tutte le possibilità!

08/03/2018 at 17:15
Petite Style Beauty says:

Che dire, da buona siciliana trovo sempre questi panorami assolutamente stupendi e sono orgogliosa sia la mia terra. Queste sono senza dubbio info utilissime per chi vuole venire a trovarci! 😉 hai presentato al meglio la nostra cara isola.

08/03/2018 at 19:40
Valentina says:

Ottimo articolo! Ricco di suggerimenti per chi, come me, non è mai andato in Sicilia ma vorrebbe tanto farlo! Se riesco ci andrò questa estate. Grazie per i consigli!!

09/03/2018 at 18:18
claudia says:

Sto proprio pensando a un viaggio a Catania, questi consigli mi tornano utilissimi grazie mille! Mi piacerebbe provare qualcosa di più avventuroso del “solito” aereo 🙂

12/03/2018 at 18:42
 
Maurizio says:

Beh, in questo caso ti consiglio sicuramente il treno. Di più “avventuroso” ci sarebbe solo l’attraversamento dello Stretto di Messina a nuoto 🙂

12/03/2018 at 20:48
Sara drinkfromlife says:

Ottimi consigli! Credo che ci andrò in aereo. Il massimo per sarebbe arrivarci con l’aereo e girarla in the road.😊La Sicilia è una terra che mi chiama da tanto tempo, sia per la sua bellezza che per questioni affettive.😊

20/03/2018 at 19:53

Leave a Reply